fbpx

Ricostruzione Unghie Gel, Acrilico e Semipermanente

Solo da QUEENS FACTORY potrai trovare i migliori trattamenti di ricostruzione unghie!

Ricostruzione Unghie Gel

SEMIPERMANENTE

Ricostruzione Unghie Acrilico

La ricostruzione, oltre a essere una scelta necessaria per avere mani e piedi curati, è infatti la risposta a chi soffre di problemi ungueali o di onicofagia, la fastidiosissima abitudine di rosicchiare le unghie.
In ogni caso, acrilico, gel e semipermanente, grazie alle loro differenze, assolvono con successo a ogni necessità e promettono dei risultati duraturi e in linea con le tue esigenze.

La Ricostruzione Unghie in Acrilico

Semplice, efficace, duratura la ricostruzione in acrilico è tra le scelte più gettonate nei saloni di bellezza. Punto cardine del settore da decenni, è ancora oggi una delle soluzioni più efficaci per ottenere una manicure elegante e duratura.

 

Cenni storici

Scoperto per “errore” nel 1954 da un noto odontoiatra di Philadelphia Fred Slack Jr, che salvò nel suo laboratorio l’unghia del suo pollice con l’aiuto di un pezzo di lamina e resina dentale acrilica, ancora oggi l’acrilico vanta il  primo posto in assoluto tra le tecniche più efficaci di ricostruzione unghie, per durata, resistenza e spessore contenuto.

Nonostante la difficoltà della lavorazione, con solo un ventennio dalla sua scoperta, tutte le star del cinema  e le donne di spettacolo vantavano di unghie lunghe curate e dall’aspetto del tutto naturale, anche se non era ancora alla portata economica di tutti. 

Negli anni ’90 approda in Italia e scoppia il boom della ricostruzione in acrilico. Sempre al passo con i tempi, l’acrilico si evolve, migliora i suoi componenti preservando non solo la bellezza ma anche la salute delle clienti, e viene destinato anche alla decorazione delle unghie ricostruite: sfruttando infatti le sue varie fasi di asciugatura, se lavorato da una mano esperta, prende le forme ed i colori più diversi.

Perché Scegliere l'Acrilico?

La ricostruzione in acrilico è destinata a tutti coloro che hanno bisogno di creare un letto ungueale inesistente, a causa di traumi alla matrice o patologie, alle persone che soffrono del disturbo di onicofagia e a tutte le persone che soffrono di iperidrosi o che per lavoro sono costrette a stare per lunghi periodi di tempo a contatto con l’acqua, prima nemica indiscussa della ricostruzione.

Fasi di Lavorazione

Dopo la corretta preparazione dell’unghia naturale, indispensabile per la durata del lavoro e per preservare l’unghia naturale, si procede con le varie fasi di lavorazione dell’acrilico.

Per la prima fase di applicazione, si utilizzano un polimero in polvere e un monomero liquido, che amalgamati, aderiscono perfettamente all’unghia naturale creando una barriera protettiva.

L’onicotecnica applica  con un pennello in setola naturale, il composto direttamente sull’unghia e lo modella rispettando le diverse fasi di asciugatura della pasta acrilica.  

pennello in setole naturali

Per la solidificazione non serve la lampada UV o a LED, dal momento che polimerizza semplicemente con l’esposizione all’aria, questo permette alle molecole di legarsi in tempi contenuti anche se  non immediati, risparmiando alla cliente quella fastidiosa sensazione di bruciore che si avverte con l’asciugatura in lampada.

L’ultima fase è quella del modellamento: una volta asciutta, la ricostruzione in acrilico, viene modellata con l’aiuto di una lima professionale, che ne elimina l’eccesso e ne delinea il perimetro permettendo di creare la forma desiderata ed una base ideale per le successive applicazioni del colore.

La Ricostruzione Unghie in Gel

Spesso ti sarai trovata di fronte ad un bivio, quale ricostruzione è migliore? Gel o acrilico?

I componenti dei due sono pressappoco gli stessi, quello che cambia è come si presentano e a chi sono destinati. 

Spesso viene preferito il Gel perché non emana un odore forte, questo non perché il composto sia sprovvisto di EMA  ( etilmetacrilato ), ma perché, essendo un composto già pronto la sua parte liquida non esala, basta però avvicinare il vasetto al naso per percepire lo stesso odore pungente del monomero utilizzato per l’acrilico.

Vari Tipi di Gel

Il Gel si presenta come una resina, e la si trova in commercio di varie consistenze, ognuna delle quali adatta ad una fase di lavorazione.

  • HD gel: i gel hd sono quelli che permettono di effettuare una ricostruzione, sono più duri e più difficili da lavorare , non sono automodellanti e necessitano di una mano esperta per essere lavorati
  • MD gel: meno consistenti dei primi, sono facilmente gestibili e vengono utilizzati per copertura di unghie naturali
  • LD gel: gel liquido, del tutto autolivellante usato perlopiù nella fase del ritocco.

Una volta scelto il risultato che si vuole ottenere, e scelto il gel più adatto alle nostre esigenze , si procede alle varie fasi di lavorazione,  di allungamento o di copertura dell’unghia naturale.

Perché Scegliere il Gel?

E’ bene farsi consigliare sempre da una persona competente e del settore per farsi consigliare qual’è il prodotto più adatto a voi.

E’ bene ricordare che anche il gel permette la decorazione delle unghie, e che anzi, può sorprenderci se lavorato dalle mani giuste permette di dipingere oppure creare meravigliosi effetti sotto vetro.

Scegli una ricostruzione in gel se vuoi una finitura più glossy e se le tue unghie naturali anche se corte, sono in buono stato, altrimenti potresti sentire dolore nella fase di fotopolimerizzazione in lampada UV/LED.

Applicazione Smalto Semipermanente

Se hai delle unghie naturali già belle e resistenti e l’unica cosa che cerchi è un colore che asciughi velocemente e che duri nel tempo, puoi scegliere l’applicazione dello smalto semipermanente

Perchè è necessario avere delle belle unghie? perché il semipermanente non dà struttura all’unghia e non permette l’allungamento di un’unghia spezzata ad esempio. 

Dà una resistenza maggiore all’unghia naturale, ma non è adatta a tutti: ad esempio un’unghia particolarmente flessibile necessita di una struttura più consistente.

Dopo aver applicato i mediatori di aderenza, ed una base che funge da biadesivo tra lo smalto e l’unghia naturale, si procede all’applicazione del colore scelto che  
asciuga in pochi minuti in lampada UV o LED e garantisce, se applicato in maniera ottimale, un effetto che può durare per settimane.

Chiudi il menu